Estate in Valtellina: il ponte tibetano più alto d’Europa

Estate in Valtellina: il ponte tibetano più alto d’Europa

Una vacanza in Valtellina è un’ottima idea in qualunque stagione: in autunno sono frequenti i weekend all’insegna dei tour enogastronomici o ancora alla scoperta di attività tradizionali come la vendemmia, l’inverno è il paradiso per gli sciatori, anche in estate non mancano le proposte!

In estate, infatti, complice il clima mite si creano le condizioni migliori per godersi i monti, i boschi, i sentieri, in un tripudio di bellezze naturali. Per chi ama l’avventura (e non soffre di vertigini) l’estate è anche un’ottima occasione per un’escursione al ponte tibetano più alto d’Europa, il Ponte del Cielo. Si tratta di un ponte sospeso fra Campo Tartano e il maggengo Frasnino, le due località che delimitano la Valle Tartano.

I ponti tibetani sono strutture di collegamento sospese e realizzati con funi in tensione e assi di legno. Il Ponte del Cielo in Valtellina è lungo 234 metri con una larghezza di 1 metro, si trova ad un’altezza di 140 metri ed è composto da 700 assi in larice, proveniente proprio dalla Val Tartano.

L’idea della realizzazione è del 2016, ad opera del Consorzio Püstarèsc, un’associazione senza fini di lucro che, come si legge sul loro sito, si occupa della “realizzazione di opere di miglioria nel comprensorio dei maggenghi di Campo Tartano della zona ‘Pustareccio’.

Ne esistono molti in Svizzera e Austria, strutture da percorrere a piedi con gli occhi rivolti alle bellezze della natura che li circondano. In estate il Ponte del Cielo della Valtellina consente di godere di uno scenario mozzafiato. Sospesi a mezz’aria e aggrappati alle funi si cammina in fila indiana ammirando la sella di Campo Tartano e tutta la vallata contornata dalle vette innevate e dai ghiacciai delle Alpi Retiche, passando sopra la Diga della Colombera fino a raggiungere l’altra sponda al maggengo Frasnino, un luogo da fiaba, pascolo per la stagione primaverile durante la transumanza da fondovalle agli alpeggi in alta quota.

Weekend in Valtellina cosa mangiare

Poche e semplici le regole da seguire per attraversare il Ponte Tibetano: restare a due metri di distanza da chi ci precede, camminare senza mai correre o saltare e in caso siano presenti bambini, tenerli costantemente sotto controllo. È anche possibile attraversare il ponte con il proprio cagnolino, a condizione che sia tenuto al guinzaglio.

Venite a passare le vostre vacanze estive all’Hotel Campelli, saranno l’occasione giusta per scoprire le bellezze della natura della Valtellina e per tante attività a pochi chilometri dal nostro Hotel, perfette per tutta la famiglia!

Sciatt piatto tipico valtellinese